La storia

Antica Pasticceria Caffetteria Cucchietti DanieleCucchietti

Pasticceria Caffetteria Cucchietti DroneroQuando nel 2011 Daniele e Nadia Cucchietti hanno riaperto il negozio che Giuseppe Galletti aveva reso famoso con le sue straordinarie creazioni di dolci e liquori, e che era ormai da anni chiuso e caduto nel dimenticatoio, hanno senz’altro dimostrato coraggio.
Misurarsi con un passato così particolare non era facile, ma il favore che i clienti hanno loro accordato ha ricompensato il duro lavoro e la dedizione con cui hanno fronteggiato quella sfida.
Fin dall’inizio hanno ben delineato gli aspetti in cui intendevano interrompere la continuità, utilizzando il loro nome nell’insegna per scrivere da soli un loro capitolo. Hanno però anche voluto sottolineare la storicità del luogo, precisando che la pasticceria era Antica.
Questo in quanto alla forma. Sul piano della sostanza, forti dell’esperienza che già avevano maturato nella conduzione della loro Panetteria Pasticceria a Valgrana, hanno continuato sulla linea di una lavorazione artigianale con ingredienti genuini e di qualità.
Ma l’Arte Bianca non pretende solo volontà, presuppone anche conoscenza. E Daniele ha alle spalle un percorso di tutto rispetto, sebbene non si sia allontanato fisicamente di molti chilometri.
Targhe Premio Daniele CucchiettiOriginario di Ricogno, a soli quindici anni, iniziava nel 1985 a lavorare a Dronero nella Panetteria Pasticceria Delfino, in seguito a San Rocco Castagnaretta da Franchino, per poi tornare a Dronero nella Pasticceria Belliardo, il cui titolare si era formato alla prestigiosa Pasticceria Bonfante di Cuneo.
Terminato il servizio militare, il ragazzo aveva ripreso la scuola completando un corso di specializzazione in pasticceria.
In quel periodo aveva conosciuto Umberto Graglia, pasticcere di Cervasca che univa una grande e variegata esperienza, frutto di anni di lavoro all’estero ricoprendo importanti posizioni, a una grande disponibilità all’insegnamento.
Daniele assorbiva come una spugna i preziosi consigli del maestro e l’avrebbe per sempre considerato essenziale nella sua carriera di pasticcere.
Dopo questo intermezzo dedicato all’apprendimento, era entrata per la prima volta a far parte della sua vita la Pasticceria Galletti, dove avrebbe lavorato dal 1992 al 1993, sotto la gestione di Martini prima e di Ghio poi.
È seguito un periodo presso l’allora rinomato Bar Pasticceria Corso di Cuneo (ora Bar Gelateria).
Ma è stato il 1995 l’anno della svolta: Daniele e Nadia, diventati nel frattempo marito e moglie, iniziavano l’avventura di un lavoro in proprio, aprendo una Panetteria Pasticceria a Valgrana.
Passerà ancora una quindicina d’anni prima che, nel 2011, decidessero di legare il loro nome alla Confetteria Galletti di Dronero, acquistando l’attività e ribattezzandola con il loro nome.
La ristrutturazione del negozio per adeguarlo alle attuali norme di legge è stata indispensabile, e si sono potuti mantenere come elementi originali soltanto i serramenti, la finestra-vetrina di sinistra e gli antichi soffitti, ricchi di stupendi stucchi e decorazioni.
Nel frattempo Daniele, proseguendo nella crescita professionale, ha partecipato e si è piazzato primo nel 2006 al Croissant d’Autore, primo l’anno seguente al Bignè d’Autore e successivamente terzo al Salatino d’Autore, tutte competizioni organizzate dalla CNA di Cuneo e dal giornale La Stampa, che raccoglieva le votazioni del pubblico.
Frequenti e ottime anche le posizioni ottenute in concorsi dedicati all’arte cioccolatiera.
Per chi ha letto sin qui e vuole sapere se così tanti premi sono stati realmente meritati, non resta che gustare le specialità della casa…!